Ottieni l'Album "Cartoline da Callisto" pagando solo le spese di spedizione

Mio Piccolo Blues è on-line

E finalmente siamo arrivati alla conclusione di questo viaggio musicale

La produzione di questo singolo è stata davvero difficile, vuoi per problemi quotidiani ingigantiti dal coivd19, vuoi per le mie convulse idee (poco produttive) un pò di ritardi….. e ci è voluto un pò prima di riuscire a prendere la strada dell’ispirazione.. la scelta del sound per esempio è stata la piu difficile.

Autoscatto New York, NY, 2012 — link to #Spotify https://open.spotify.com/album/3IpAbjDx53NMi8bJ5qobjc

Ho registrato e mixato qualcosa come 40 differenti versioni di questa canzone prima di approdare all’attuale risultato.

Avevo sempre l’idea che mancasse qualcosa… la prima cosa che ho cambiato è stato il #BPM, molto piu veloce, poi ho aggiunto il #banjo.. e poi ho iniziato a “iniettare” i fiati… che sono leggeri leggeri… il banjo inizialmente era molto piu basso ma poi, tra l’altro devo ringraziare Alberto Boi per la pazienza che ha avuto nei miei confronti… Alberto mi ha consigliato di spingerlo un pò… la voce è pressochè inalterata, certo imbellita da un reverbero e un compressore.. ma niente cose strane tipo tuner, voxover o cos’altro.. tutta acqua e sapone questa produzione, tra l’altro ogni singolo strumento è suonato da me… batteria inclusa.. quindi credetemi…. mi sono divertito davvero un sacco… ovviamente per i fiati ho usato il synth… In ogni caso Alberto è stato fondamentale nella creazione di questo singolo….. Potrei dire che l’intera produzione è stata una collaborazione continua con scambi di mail e messaggini vari… la sua esperienza mi ha decisamente aperto gli occhi nel trovare un mio “ruolo musicale” nel creare anche quel personaggio, un pò irriverente che se nè frega di tutto e tutti perchè pensa che la vita sia solo una giostra.. come si può fermare uno giostra che gira vorticosamente rapendoci in un’estasi di emozioni??? L’intero singolo è stato prodotto su #Linux, con l’aiuto dei seguenti software #Yoshimi #Ardour5 #Calf #Hydrogen su piattaforma #Ubuntustudio 20.0

Ecco allora che ho aggiunto questi ingredienti al video per parlare di questa canzone d’amore…

…e si è una semplice canzone d’amore.. ma per me ha un senso molto profondo.. nel video ho buttato vari dettagli atti a spiegare, in maniera soffusa la vera natura di questa canzone, la vera poesia, il vero dramma della perdita… ma non volevo farne uno scudo a mò di vittima… non mi piace urlare per la strada il mio dolore… certe cose le tengo per me.. certo.. nè spiego il concetto, semmai servisse a qualcuno) ma non mi sputtano.. in parole povere… i segnali in codice sparsi nel video sono solo per gli amici piu intimi.. per le persone che hanno vissuto e condiviso con me certi momenti terribbili della mia vita… non che adesso sia tutto rosa e fiori, ma adesso me nè fotto… perchè dopo aver trascorso un intera esistenza pensando di essere lo strano del villaggio per scoprire nel 2020 che di gente strana, di pazzi, millantatori, frati, profeti, vati e dittatori il mondo nè è pieno.. ho iniziato ad accettare la mia pazzia, a capirla…e a volte pure ad assecondarla… cosi mi capita di andare in giro la mattina con un sorriso a 84 denti stampato in faccia e non so nenanche il motivo per cui sto ridendo.. secondo me è un riflesso nervoso ……….. in ogni caso buon ascolto con Mio Piccolo Blues… in allegato nella pagina trovate il comunicato stampa della Advice Music….

Inoltre ri-aggiungo il link a spotify… https://open.spotify.com/album/3IpAbjDx53NMi8bJ5qobjc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up